Al teatro Carcano ci sono Moni Ovadia e Camilleri

Moni Ovadia e Camilleri. Assicurato il successo al teatro Carcano. E nel sottofondo, Ovidio. La commedia in corso al teatro Carcano, infatti,  tratta da un racconto del noto giallista siciliano, fa parte di una trilogia in cui si parla una lingua arcaica per raccontare favole popolari che esaltano la vita e riscattano il dolore e la morte attraverso una metamorfosi.

Il Casellante è la storia di una coppia povera e giovane in attesa del desiderato primo figlio, quando uno stupro violento fa interrompere la gravidanza e la possibilità di diventare nuovamente madre. Il tutto mentre il marito è in galera per avere irriso i riti fascisti dell’epoca. Il finale è imprevisto. Il dolore scompare quando la donna è trasformata in albero, come nelle leggende antiche. A dare vita ai protagonisti Minica e Nino, sono la siciliana Valeria Contadino e Mario Incudine che firma anche la colonna sonora con Antonia Vasta che la esegue dal vivo. Un casellante che fa pure il musicante nelle barberie e trasforma questa commedia in una splendida, avvincente ballata, cui dà vita Moni Ovadia, appassionato cantore di questa favola antica ed interprete di 5 ruoli diversi (il barbiere, il giudice, il gerarca, la mammana, il sostituto casellante). Uno spettacolo avvincente e suggestivo, ma anche una parodia che dileggia il fascismo e trasforma le sue marce di rito in Valzer e Mazurche. Fino al 5 Febbraio.

Informazioni telefono 0255181362 – 1377 da lunedì a venerdì 10 – 18.30. Prevendite online: www.vivaticket.it; www.teatrocarcano.com

Rosetta Pasini

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s