Gli appuntamenti culturali e teatrali al Carcano al Dal Verme e al Rondinella

ARTE E CINEMA A SESTO- A Sesto San Giovanni, al cinema Teatro Rondinella e su moltissimi altri schermi in tutta Italia sarà proiettato il film Segantini. Ritorno alla natura di Francesco Fei solo per due giorni il 17 e 18 Gennaio. Un evento da non perdere perché è un’opera bellissima che racconta la vita e i tanti capolavori di uno dei più importanti pittori simbolisti dell’800. Prodotto da Apnea Film e Diaviva con la collaborazione dei comuni di Trento, Arco e Milano e molti musei e  gallerie d’arte tra cui la Pinacoteca di Brera e la galleria Maspes di Milano, affascina lo spettatore con il racconto della vita Segantini, nato poverissimo e divenuto presto famoso con i suoi meravigliosi dipinti e la proiezione di moltissime delle opere più significative dei vari periodi pittorici. Un artista divisionista e simbolista con forte appartenenza naturalistica ed aspirazione romantica. Informazioni su www.nexodigital.it.

AL DAL VERME DI MILANO L’ORCHESTRA DE I POMERIGGI MUSICALI-  Sabato 14 Gennaio alle ore 17 l’orchestra I Pomeriggi Musicali diretta da Alessandro Cadario, suonerà nell’ambito del repertorio del Romanticismo la Sinfonia n4 in Sibemolle maggiore op 60 di Beethoven ed il concerto per pianoforte n2 in Sol minore op 22 di Saint Saens. Al pianoforte Federico Colli, classe 1988, vincitore del concorso pianistico Mozart di Salisburgo e medaglia d’oro al concorso pianistico di Leeds. Giovedì 26 gennaio ore 21 e sabato 18 ore 17 sempre l’orchestra I Pomeriggi Musicali, diretta dal grande maestro Alexander Lonquich, suonerà musiche di Schumann, Bungmuller, Schumann e il concerto per pianoforte in do minore k 481 di Mozart. Giovedì 19 gennaio ore 21 saranno I Virtuosi Italiani, diretti dal Alberto Martini a suonare Chopin, kaicowskij e Sostakovic. Info telefono 0287905 e www.ipomeriggi.it.

AL TEATRO CARCANO DI MILANO LA LOCANDIERA-  Da giovedì 12 gennaio è in corso al Teatro Carcano La Locandiera, forse la più famosa commedia di Carlo Goldoni, scritta nel 1750, l’unica in lingua italiana. Un lavoro che rispecchia un’epoca ed il pensero dell’autore con una accattivante regia di Andrea Chiodi. La storia di Mirandolina, perfetta manager ante litteram, che con intelligente fermezza gestisce la sua locanda e i suoi spasimanti, in modo da trarne il maggior vantaggio possibile. Senza compromettersi e senza perdere mai il senso dei propri limiti e della propria condizione sociale. Corteggiata dal cavaliere di Ripafratta, il marchese di Forlinpopoli e il conte di Albafiorita, finirà con lo sposare dopo aver ottenuto il massimo vantaggio da ciascuno di essi, il suo factotum, come avrebbe voluto suo padre e il suo buon senso. Ciascuno al suo posto come pensava Goldoni, con vantaggi concreti per tutti. Musiche di Daniele D’Angelo. Scene di Margherita Baldoni. Fino al 22 gennaio. Info telefono 0255181377-1372, info@teatrocarcano.com e www.teatrocarcano.com.

Rosetta Pasini

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s