Cinisello / Il Comune riceverà 1,2 milioni di euro per sperimentare un nuovo welfare a favore dei disabili

Altro importante finanziamento per il Comune di Cinisello Balsamo. E’ di questi giorni la notizia dell’approvazione da parte della Fondazione Cariplo del progetto “Inclusione sociale e disabilità: percorsi di sperimentazione del Budget di Salute” che partirà nella prossima primavera e avrà durata triennale.

Un finanziamento di 1,2milioni di euro a seguito della partecipazione al bando “Welfare di comunità e innovazione sociale”, promosso da Fondazione Cariplo “, da parte di una cordata di realtà: ANFFAS Lombardia, Conferenza dei sindaci dell’Ambito e Azienda Sociale Insieme per il Sociale, in collaborazione con una rete di associazioni del mondo della disabilità e della società civile (Ledha, Anffas Nord Milano, Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, Cooperativa sociale Il Torpedone) con il supporto dei Dipartimenti di Sociologia dell’Università Bicocca e di Diritto pubblico dell’Università Statale di Milano.

Siamo davvero orgogliosi di questo importante risultato premiato con una cifra consistente – ha commentato Gianfranca Duca, assessore alle Politiche Sociali – Si tratta di una iniziativa che interesserà il territorio dei comuni di Cinisello Balsamo, Cusano Milanino, Bresso e Cormano, ma con una rilevanza regionale e nazionale: una sperimentazione che intende promuovere l’evoluzione del sistema di welfare sociale, favorendo la personalizzazione degli interventi e l’inclusione delle persone con disabilità”.

L’attuale sistema dei servizi, infatti, sostiene un numero significativo di persone con disabilità e loro familiari, ma presenta ancora alcune criticità quali ad esempio la difficoltà di raggiungere le persone considerate meno “gravi” e l’attenzione quasi esclusivamente di tipo assistenziale – spiega la Duca –. L’idea è quella di proporre un uso più flessibile delle risorse trasformando gli attuali costi sociosanitari in investimenti capaci di rispondere alla sfida dell’inclusione”.

Tra gli obiettivi concreti la promozione e il riconoscimento del diritto all’indipendenza e all’inclusione come modello sociale per tutte le persone con disabilità. Le azioni riguarderanno sia gli operatori coinvolti direttamente nella realizzazione dei progetti sia forme di comunità del Nord Milano. A ciò si aggiungerà l’avvio di un lavoro di ricerca di natura sociale e giuridica.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s