Sesto / La burocrazia comunale è la “più cara” del Nord Milano, costa 282 euro ad ogni cittadino

Tra i costi che ogni comune deve sostenere ci sono le spese per le strutture che svolgono le funzioni amministrative dell’ente. Le loro attività principali non sono tanto i servizi all’utenza, quanto organizzare e far funzionare l’ente stesso. In altri termini, si tratta delle spese di amministrazione.

Vi rientrano i costi degli uffici che si occupano di attività interne, come la segreteria generale, l’ufficio risorse umane, il servizio statistico e l’anagrafe comunale. Anche tutti gli uffici impiegati nella gestione e nella programmazione economico-finanziaria vengono conteggiati all’interno delle spese di amministrazione. Per esempio il servizio di tesoreria e quelli relativi al controllo di gestione, al coordinamento delle entrate tributarie e dei servizi fiscali; alla gestione dei beni demaniali e patrimoniali.

Inoltre ci sono gli uffici per gli organi politici, ovvero tutte le spese che il comune sostiene per il funzionamento del consiglio e della giunta comunale, tra cui le indennità e i gettoni di presenza per gli amministratori.

Attraverso openbilanci.it è possibile vedere quanto costano a ciascun comune le spese di amministrazione. Nel Nord Milano la burocrazia più cara è quella di Sesto San Giovanni, al 659° posto in Lombardia con una spesa per ogni cittadino di 282,72 euro. Segue l’apparato amministrativo di Cinisello Balsamo, all’883° posto in Lombardia con 243,28 euro pro capite; Bresso è all’874° posto in Lombardia con 244,15 euro per residente. Meno cara Cusano Milanino che è al 945° posto in Lombardia con 234,52 euro pro capite; Cormano che è al 946° posto in Lombardia con 234,51 euro pro capite. Paderno Dugnano ha la burocrazia più “economica”: è al 1067° posto in Lombardia con 215,17 euro pro capite, insieme a Cologno Monzese,  al 1216° posto in Lombardia con 193,7 euro a testa.

Tra le città con più di 200mila abitanti si registra una grande variabilità nel 2014. NapoliVenezia e Padova, per esempio, spendono più di 500 euro per ogni abitante, mentre a Firenze e Bari la spesa è inferiore ai 300 euro pro capite.

Advertisements

One response to “Sesto / La burocrazia comunale è la “più cara” del Nord Milano, costa 282 euro ad ogni cittadino

  1. Pingback: Di Stefano (Forza Italia): “La burocrazia comunale di Sesto è la più cara per la mancata digitalizzazione” | Corriere di Sesto·

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s