Capodanno / Il ferito più grave dei botti proprio a Sesto; carabinieri, arrestati 17 ladri

BILANCIO DEI BOTTI: IL FERITO PIU’ GRAVE A SESTO- La Polizia di Stato ha diffuso i dati ufficiali sui feriti che si sono registrati nella notte tra il 31 dicembre e l’1 gennaio. Gli incidenti con feriti da botti sono stati 12 in provincia di Milano, 2 a Sondrio, 2 a Pavia, 2 a Brescia, 1 a Varese e 1 a Como. A Milano, in particolare sono stati 5, di età compresa tra i 14 e i 67 anni, e con prognosi da 1 a 40 giorni: gli altri 7 si sono avuti nell’hinterland. L’episodio più grave ha riguardato un 14enne trasportato all’ospedale di Sesto San Giovanni che ha riportato gravissime lesioni alla mano destra dopo che gli era scoppiato in mano un petardo da lui stesso ‘potenziato’. Nonostante l’ordinanza del sindaco, Monica Chittò, che in teoria doveva porre un freno proprio ai botti. Ha riportato una prognosi di 40 giorni, salvo eventuali compromissioni della piena funzionalità dell’arto. E un ragazzo di 16 anni nel centro del capoluogo lombardo, a causa di un petardo, ha riportato una vasta ferita alla mano sinistra con la lesione al tendine del pollice. È stato ricoverato al Fatebenefratelli con 40 giorni di prognosi.

CARABINIERI, PRESI 17 LADRI A MILANO E PROVINCIA- Mentre i dispositivi sulle piazze interessate dai festeggiamenti di fine anno erano in atto, i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno intensificato la vigilanza anche sugli esercizi commerciali, allo scopo di garantire la sicurezza e la tranquillità degli ultimi acquisti. La fitta rete dei controlli ha consentito ai militari dell’Arma di arrestare 17 ladri, sorpresi in flagranza di reato. Questi arresti vanno a sommarsi ai 531 effettuati dall’inizio dell’anno. Tra le operazioni di rilievo, a Bellinzago Lombardo (MI), nel centro commerciale sulla Padana Superiore, i militari della Stazione di Gorgonzola (MI) hanno bloccato due nomadi croati che, dopo aver rimosso le placche antitaccheggio, hanno trafugato capi di abbigliamento per un valore complessivo di euro 400. Nel capoluogo, in via Giovanni da Cermenate, i Carabinieri della Pattuglia Mobile di Zona della Compagnia Milano – Porta Magenta hanno bloccato un 31enne romeno senza fissa dimora. L’uomo è stato sorpreso dopo che aveva occultato sotto la giacca prodotti alimentari per 240 euro. Sempre a Milano, i militari del Nucleo Radiomobile hanno acciuffato un secondo romeno, un 20enne pluripregiudicato, che ha provato a superare le casse di un supermercato con 33 scatolette di tonno occultate nei pantaloni. All’interno di un supermercato del quartiere Giambellino, il furto di 15 euro di generi alimentari è degenerato in rapina, quando il ladro, un egiziano 30enne, non ha esitato ad aggredire a calci e pugni l’addetto alla sicurezza per guadagnarsi la fuga. Sulla porta è stato immobilizzato dall’equipaggio di un’altra gazzella del Comando Provinciale. Un ladro peruviano 36enne, all’opera a Cinisello Balsamo (MI) all’interno di un negozio di articoli sportivi, è stato sorpreso con capi d’abbigliamento occultati nello zainetto. I Carabinieri sono poi tornati per un furto nel medesimo esercizio, arrestando in un vicino parcheggio un 21enne romeno, residente ad Arcore (MB), che, dopo aver prelevato dallo scaffale e indossato un paio di scarpette da corsa, era fuggito lungo la via. Infine, nell’ultima notte del 2016, a Milano, i militari della Stazione Milano – Crescenzago hanno fermato in flagranza di reato una peruviana 36enne disoccupata e il figlio minorenne. La ladra si è resa responsabile del borseggio di una pensionata all’interno di un negozio di via Palmanova e ha passato il portafoglio della vittima al figlio, che lo ha nascosto tra gli abiti. La madre è subito stata arrestata, il figlio denunciato a piede libero e la refurtiva interamente restituita.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s