Sesto / Arrestato in Germania fiancheggiatore del terrorista e minacce ai poliziotti in Italia

Nipote e fiancheggiatore, entrambi tunisini. Da queste due persone potrebbero arrivare risposte sulla vita di Amsi Amri, l’autore della strage di Berlino ucciso dalla polizia a Sesto San Giovanni, le cui ultime ore di vita sono in corso di ricostruzione da parte degli inquirenti.

Un presunto complice del terrorista, infatti, è stato arrestato in Germania mercoledì. L’uomo, 40 anni, è sospettato visto che il suo “numero di telefono era nello smartphone” di Amri ritrovato dagli investigatori. Le forze dell’ordine tedesche hanno perquisito l’abitazione e i negozi del sospettato nella zona di Tempelhof, sud di Berlino, secondo quanto riferisce lo Spiegel. L’uomo fermato è di origini tunisine, come Amri. Gli investigatori italiani e tedeschi sono al lavoro sui tabulati del telefonino lasciato dal terrorista poco lontano dal tir: tutti i contatti sono passati al vaglio e ne risulterebbero anche alcuni italiani. Secondo alcune fonti di intelligence, Amri era in Italia per raggiungere il nipote in Tunisia oppure per procurarsi documenti falsi nella zona di via Padova a Milano, o entrambe le cose.

Secondo Il Fatto quotidiano, le indagini proseguono anche in Renania, dove è emersa una rete di moschee frequentate da Amri. Secondo i calcoli della Wdr, emittente televisiva locale, sarebbero circa quindici. Il tunisino aveva numerosi contatti, tra cui due uomini che avevano legami con l’Isis. Nel frattempo le Questure d’Italia hanno emanato una nota in cui auspicano attenzione anche perché sono arrivate le prime minacce alla polizia italiana per avere ucciso il terrorista. E sono stati rafforzati i dispositivi anti terrorismo nelle principali città, a Roma e a Milano in particolare.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s