Sesto / Da sim e pistola del sospetto autore della strage di Berlino le risposte sul perché si trovasse in città?

La documentazione riguardante l’arresto del nipote di Anis Amri, ritenuto legato a una cellula terroristica operante in Tunisia, sarà richiesta dalla Procura di Milano per capire qualcosa di più sul perché l’uomo autore della strage di Berlino si fosse diretto in Italia e a Sesto San Giovanni, dove è stato ucciso dai due agenti del commissariato della Polizia di Stato di Sesto.

Gli inquirenti sono anche in attesa di una risposta ufficiale degli investigatori tedeschi sulla pistola calibro 22 che aveva con sé quando è stato colpito a morte sul piazzale della stazione di Sesto FS, ma ritengono che con ogni probabilità l’arma sia la stessa con cui il tunisino ha ucciso il camionista polacco del tir con il quale ha compiuto la strage a Berlino. Si lavora, infine, sul cellulare del terrorista nella speranza di scoprire i contatti in Italia, in particolare a Sesto oppure in Sicilia dove era rimasto ben quattro anni nel carcere dell’Ucciardone e poi nel Centro di identificazione ed espulsione.

Nel frattempo i due agenti che hanno posto fine alla vita del terrorista sono tornati a casa. Cristian Movio, dimesso dall’ospedale di Monza dove era stato ricoverato perché colpito a una spalla da un colpo di pistola sparato dal tunisino, ha fatto ritorno in famiglia portando con se anche una maglia della Pro Sesto calcio, donatagli dalla società sportiva in ringraziamento al suo coraggio. Luca Scatà, che ha ucciso il killer di Berlino,presto partirà per la Sicilia, dato che è originario della provincia di Siracusa, in particolare di Canicattini Bagni.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: