Sesto / Perché il killer di Berlino in città? I suoi movimenti poco prima della sparatoria ripresi dalle telecamere di piazza Primo Maggio

Perché ha scelto Sesto San Giovanni Anis Amri, il terrorista responsabile dell’attentato a Berlino al mercatino di Natale e ucciso nella notte a Sesto San Giovanni, durante una sparatoria avvenuta con la Polizia durante un normale controllo stradale?

Tante le domande cui gli inquirenti dell’anti terrorismo dovranno dare risposta. Intanto hanno preso in visione i filmati registrati dalle telecamere comunali di piazza Primo Maggio, con la polizia locale che è stata contattata dalla Digos e sta collaborando. Il killer sarebbe arrivato a Sesto poco dopo le due, e alcuni minuti dopo sarebbe incappato nel controllo da parte degli agenti Cristian Novio rimasto ferito e il collega Luca Scatà che ha ucciso il terrorista. 

Aspettava qualcuno? Si dirigeva da qualche parte? Doveva prendere un bus internazionale che però partono dal piazzale della stazione la mattina? Gli inquirenti sarebbero orientati a pensare che i contatti sestesi di cui avrebbe potuto usufruire il terrorista fossero di natura criminale e non terroristica. Non una cellula dell’Isis, insomma, ma spacciatori di droga piuttosto che altra gentaglia. 

Ma gli investigatori stanno indagando a 360 gradi.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s