Sesto / Il consigliere Pd: “La criminalità organizzata riduce il rischio attentati”. E’ bufera politica, chieste le dimissioni

Una frase che avrebbe detto il giornalista Oliviero Beha e pubblicata sul proprio profilo Facebook dal consigliere comunale del Pd Vito Romaniello ha scatenato una nuova bufera politica a Sesto San Giovanni. La frase, in effetti, è inquietante: “La criminalità organizzata contribuisce al controllo del territorio riducendo il rischio attentati”. E nonostante poi nei commenti il consigliere cerchi di precisare il paradosso, il senso di disagio rimane.

Tanto che i Democratici per il cambiamento, usciti dalla maggioranza di centrosinistra a ottobre, ne chiedono le dimissioni con un comunicato ufficiale: “Sono davvero gravissime le affermazioni profferite dal consigliere Romaniello di cui chiediamo a gran voce le dimissioni e al Sindaco della Città Medaglia d’Oro al V. M. di dissociarsi dalla gravità di quanto affermato dall’esponente cittadino del Partito Democratico. Parole che offendono la città, calpestano i principi democratici e offendono i caduti nella lotta alla criminalità organizzata. Chi ha responsabilità di rappresentare i cittadini non può permettersi certe gravi semplificazioni. Nei prossimi giorni ci riserviamo di segnalare alle autorità competenti quanto pubblicato dal consigliere del Partito Democratico per ogni più opportuna valutazione del caso“.

Questo è il secondo caso di gaffe nella maggioranza di centrosinistra: non più tardi di due giorni fa un collaboratore aveva inviato al sindaco Monica Chittò una foto presa dal gruppo SestoSegnalazioni senza autorizzazione dell’autrice e l’immagine era servita per gli auguri di Natale del primo cittadino, che ha dovuto scusarsi e cambiare il biglietto elettronico di buone feste.

Advertisements

One response to “Sesto / Il consigliere Pd: “La criminalità organizzata riduce il rischio attentati”. E’ bufera politica, chieste le dimissioni

  1. Pingback: Sesto / Romaniello (consigliere Pd) fa videoreplica ai Democratici su mafia e terrorismo | Corriere di Sesto·

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s