Di Stefano (Forza Italia): “La Casa rossa rossa è illegale, ma il Comune non aiuta gli sfrattati che devono arrangiarsi da soli”

Da Roberto Di Stefano, consigliere di Forza Italia e vice presidente del Consiglio comunale di Sesto San Giovanni, riceviamo e pubblichiamo:

““Mercoledì sera Telereporter è entrata nella “casa rossa rossa” di Sesto. Ci siamo entrati insieme, per denunciare la gravissima situazione degli sfrattati di Sesto San Giovanni. Questa è una realtà sicuramente ‘illegale’ perché stiamo parlando di uno stabile industriale privato ed occupato e gli stessi abitanti lo dichiarano. Purtroppo per loro è l’unico modo per non dormire in macchina o all’addiaccio. 

Ci sono famiglie con bambini, single, anziani, persone ammalate. Vivono in una condizione dignitosa, cercando di rifarsi un futuro. Quel futuro – continua Di Stefano – che l’amministrazione comunale non garantisce.

Non esiste a Sesto un piano casa: gli sfrattati non hanno una ‘rete’ di sicurezza che li protegga dal cadere nel baratro. Non ci sono alloggi, molti di quelli esistenti sono fatiscenti o addirittura vuoti perché non ristrutturati. La lista d’attesa è impressionante e chi non ha casa viene mandato per un anno in un residence o in un albergo ma fuori comune. Con questa politica si allontanano le persone dalla città, persone che dopo un anno perdono la residenza e di fatto non sono più cittadini sestesi. In questo modo decade ogni loro diritto alla casa e a qualsiasi aiuto da parte del Comune, che si libera così di loro.

La politica – afferma di Stefano – deve indignarsi con quelle amministrazioni che non si curano della parte più fragile del proprio tessuto sociale. Non è una questione di appartenenza politica ad un partito: è una questione morale. Questa realtà è generata dalla miopia della sinistra che a Sesto opera da settant’anni e che invece di potenziare gli alloggi popolari li vende. L’obbiettivo è quello di liberarsi dalla ‘zavorra’: una cosa inconcepibile. Parole come housing sociale, tutela, sostegno alla famiglia, reinserimento sociale – conclude Di Stefano – a Sesto restano solo parole. Noi continuiamo a denunciare ma ci vuole un cambiamento di rotta: Sesto merita di più””.

  • Roberto Di Stefano
  • vicepresidente vicario del Consiglio Comunale Sesto San Giovanni
  • consigliere Forza Italia
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s