Hockey / Diavoli Sesto, in supporto arrivano le cheerleader: presentazione ufficiale il 17 dicembre, guarda le foto

This slideshow requires JavaScript.

Tante novità in casa dei Diavoli Sestesi di Sesto San Giovanni. La prima riguarda OPEN ICE HOCKEY, un torneo interno alla prima edizione rivolto ai più piccoli atleti e ai principianti della scuola hockey per provare l’emozione di una vera partita. Partecipano circa 30 ragazzi di età compresa tra i 4 e i 10 anni, divisi in squadre omogenee per età e capacità. La seconda è che Antonio Romeo, presidente del club ed i giovani atleti presenteranno ufficialmente le ICE CHEERLEADER, progetto in collaborazione con il GEAS. Appuntamento al Palasesto di piazza Primo Maggio sabato 17 dicembre a partire dalle ore 10.

Ma come è nato il progetto delle cheerleader?Da qualche sera notavo a bordo pista la presenza di alcune ragazze durante i nostri allenamenti di hockey su ghiaccio – ha spiegato il presidente Romeo – La loro freschezza, il loro entusiasmo, mi hanno immediatamente portato con la mente alla mia vacanza americana, alle partite studentesche, alla gioia delle ragazze che inesauribili, a bordo campo, non smettevano di incitare la propria squadra e diventavano esse stesse parte integrante dell’evento sportivo. Così mi sono avvicinato a loro e con un poco di timore ho proposto di essere le nostre cheerleader, dei Diavoli Sesto“. Le cheerleader sono presenti alle partite ed anche ad alcuni allenamenti.

Una bella soddisfazione per il presidente Romeo, che per chi non lo sapesse è il titolare del Gelatiere, che ha accettato la sfida dei Diavoli Sesto.Da alcuni anni mi occupavo della parte gestionale della squadra di cui fa parte mio figlio – aggiunge l’imprenditore – ed in quel momento storico di  evoluzione del progetto dei Diavoli Sesto sono stato il punto di equilibrio tra i nostri sostenitori ed il gruppo dei genitori.  Il mio vantaggio probabilmente è stato di non essere un ex hockeista e quindi di essere libero da qualunque stereotipo e condizionamento mentale. Consapevole del fatto di non sapere, ho provato a gestire l’associazione come fosse una vera azienda. Ho dato quindi vita ad un gruppo dirigenziale sfruttando tutto l’entusiasmo dei genitori e lavorando per riportare all’interno del Pala Sesto un clima di collaborazione e condivisione che nel tempo si era smarrito. Dopo i primi mesi colmi di dubbi,paure, perplessità ed indecisioni con la cena di Natale dell’anno scorso ho finalmente avuto la percezione di un gruppo compatto che aveva il piacere di condividere e sviluppare il progetto di crescita umana e sportiva dei nostri Diavoli”.

Cosa vogliono fare i Diavoli Sesto di cosi importante nel loro prossimo futuro? “Amo pensare che l’hockey su ghiaccio possa diventare per i bambini/e e ragazzi/e del nostro territorio una riconosciuta valida alternativa agli altri sport più seguiti dai media, per questo vogliamo farci conoscere. Abbiamo concretizzato un importante collaborazione con il Quanta Milano, squadra pluricampione d’Italia di Hockey Inline. Da quest’anno partecipiamo  anche con una delle nostre squadre al campionato nazionale, progetto stimolato dall’entusiasmo di due campioni riconosciuti a livello internazionale come Roman Simunek e Mattia Mai. Nei nostri sogni questo è solo l’inizio”. E proprio di Mattia Mai,campione internazionale di Hockey su ghiaccio allenatore dei Diavoli Sesto l’ultimo commento:Sono convinto che l’hockey sia uno degli sport più difficili al mondo, perché necessita di grande abilità tecnica, velocità e coordinazione, impossibile non innamorarsene e di conseguenza viverlo in modo totalitario. Fin da quando sei ancora un bambino ti permette di vivere insieme ai tuoi compagni di squadra la grande fatica di lunghe trasferte ed estenuanti impegni sportivi. Tutto questo è un’impagabile esperienza capace di formare dentro di te la consapevolezza di un grande spirito di gruppo ed accelera la tua crescita umana e sportiva“.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s