Sesto / Condanna da 250mila euro per Cap Holding: non voleva pagare i contributi pensionistici Inpgi all’ex capo ufficio stampa

Un capoufficio stampa che andando in Provincia a fare il… capoufficio stampa (e molto altro) però non avrebbe ricoperto le mansioni di giornalista. Di questo almeno si era convinto (a torto) Cap Holding, il gruppo pubblico che si occupa del ciclo dell’acqua, che ha omesso di versare i contributi pensionistici di Franco Maggi, ex portavoce storico di Filippo Penati sia al Comune di Sesto che in Provincia all’istituto pensionistico dei giornalisti, l’Inpgi. E così, dopo la condanna da parte del Tribunale Ordinario, per il gruppo pubblico è arrivata anche la sentenza avversa della Corte di Appello di Roma che ha riconosciuto all’Inpgi 250mila euro di contributi  dovuti proprio per il ruolo di capo ufficio stampa svolto da Franco Maggi. Il Gruppo CAP (condannato anche al pagamento delle spese legali)  è una realtà industriale pubblica che gestisce il servizio idrico integrato nelle province di Milano, Monza e Brianza, Pavia, Varese, Como: era proprio necessario arrivare a una doppia condanna per vedere riconosciuti i diritti pensionistici del giornalista? E può un ente pubblico ignorare le norme sul lavoro dei giornalisti?

Scarica da qui la sentenza

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s