Sesto / Fondazione Pelucca, la Regione gela sulla residenza disabili: “Nessun contributo, ma troveremo altre soluzioni”

nino-berti(Lnews – Milano, 25 nov) “Le criticita’ che sta affrontando la Residenza sanitaria per disabili (RSD) di Sesto San Giovanni purtroppo sono frutto di scelte compiute senza tenere presente le concrete possibilita’ di sviluppo della struttura. Regione Lombardia si rende comunque disponibile ad avviare un tavolo di confronto per riflettere sul futuro del servizio e della struttura in questione“. Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, durante un incontro che si e’ tenuto venerdì mattina in Assessorato, durante il quale i vertici della onlus ‘La Pelucca’ hanno esposto all’assessore le criticita’ dell RSD sita a Sesto San Giovanni, struttura accreditata dalla Regione nel maggio 2016 ma non contrattualizzata.

REGOLE DI ESERCIZIO – “Le attuali Regole di esercizio – ha spiegato Gallera – non consentono la messa a contratto di nuovi posti o di nuove unita’ d’offerta”. L’apertura ai contratti nel settore disabili e’ avvenuta con le Regole di esercizio del 2014, anno in cui la Regione ha contrattualizzato 5 nuove RSD per complessivi 174 posti letto, 9 nuovi centri diurni disabili (CDD) per complessivi 187 posti e 13 nuove comunita’ sociosanitarie per disabili (CSS) per complessivi 124 posti letto. Attualmente l’offerta regionale vede a contratto 3.986 posti letto di RSD, 6.553 posti di CDD e 1.508 posti letto di CSS.

DISPONIBILITA’ – “Purtroppo, in fase di avvio della RSD di Sesto San Giovanni – ha concluso l’assessore Gallera – non si e’ riflettuto sulle prospettive di sviluppo della struttura. Tuttavia, a fronte delle difficolta’ economiche che la Fondazione sta affrontando, Regione Lombardia e’ disponibile a riflettere sulle proposte messe in campo dal presidente Nino Berti (nella foto), tra cui la realizzazione di attivita’ legate all’autismo o la realizzazione di un Presst”. Nella recente riforma sanitaria, i Presst sono poliambulatori dove il paziente viene preso in carico trovando cure di base e specialistiche, oltre che l’infermiere di famiglia che sarà la figura pèiù flessibile e mobile per arrivare al domicilio del paziente. Al punto unico di accesso sarà possibile ottenere tutte le risposte, compresa l’Assistenza domiciliare integrata (ADI) e quella sociale)“. (LNews)

LE REAZIONI- “Mi fa piacere apprendere che da parte di Regione Lombardia ci sia la disponibilità ad aprire un confronto sulla RSD Pelucca di Sesto San Giovanni “. La vicepresidente del Consiglio regionale, Sara Valmaggi (Pd) ribatte così a quanto dichiarato dall’assessore al Welfare Giulio Gallera a seguito dell’incontro di oggi con i vertici della onlus sestese. “Mi pare però giusto ricordare– sottolinea Valmaggi- che a noi risulta che nel territorio della Città metropolitana milanese ci sia un gran bisogno di posti di residenza per persone con disabilità, i cui costi siano, almeno parzialmente, a carico del sistema socio sanitario regionale “.

Questo– conclude Valmaggi- è particolarmente vero per la città di Milano, dove ci sono persone ricoverate presso strutture di altre regioni di cui comunque Regione Lombardia deve farsi carico nel proprio bilancio. Un allargamento dei posti contrattualizzati darebbe la possibilità di assisterli vicino ai luoghi di residenza e potrebbe persino portare a un risparmio per le casse di Regione Lombardia. Su questa analisi del bisogno, a Sesto San Giovanni sono stati fatti investimenti giusti e lungimiranti per ampliare e diversificare l’offerta dei servizi e accogliere persone in grande difficoltà in un ambiente sicuro è protetto, in un contesto bello e particolare come Villa Pelucca. Per questo confido in quella sensibilità e attenzione che l’Assessore Gallera ha dichiarato”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s