Sesto / L’assessore regionale visita la moschea provvisoria: “Controlleremo che rispetti la legge regionale”

(Lnews – Milano, 22 nov)”Pensavo di averle sentite tutte, ma la ‘moschea provvisoria’, ancora mi mancava. Per questo mi sono recata sul posto per cercare di capire di cosa stessimo parlando“. Lo afferma Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Città Metropolitana, delegata dal presidente Maroni a porre in essere ogni tipo di azione contro il radicalismo islamico, che martedì pomeriggio si è recata a Sesto San Giovanni, al confine con Milano, per effettuare un sopralluogo nella zona in cui l’Amministrazione comunale locale, nel rispondere alla richiesta di monitoraggio inviata dalla Regione a tutti i Comuni lombardi, ha indicato la presenza di una ‘moschea provvisoria’. 

MOSCHEA ‘MILANOSESTO’ – “Ho scoperto – spiega Viviana Beccalossi – che nell’area in cui dovrebbe sorgere una delle più grandi moschee del Nord Italia è stato posizionato un grosso prefabbricato, in stile container, che – secondo quanto mi hanno confermato anche i Carabinieri di Sesto – è utilizzato dai musulmani come luogo di culto. Tutto ciò è certificato anche dalla casella della posta intestata a ‘Moschea MilanoSesto’. E’ chiaro che, oltre a proseguire le verifiche di compatibilità con la legge regionale sui luoghi di culto della grande moschea che dovrebbe essere costruita nei prossimi mesi, ci riserviamo di capire se anche quella ‘provvisoria’ è conforme alle regole“.

Guardando su internet il progetto della futura moschea ‘MilanoSesto’ – prosegue Viviana Beccalossi – deduco che si tratti di un intervento importante e oneroso. Sono sicura, ma questo non fa parte delle nostre competenze, che chi di dovere effettuerà tutte le verifiche del caso per capire come quest’opera verrà finanziata“.

Va infine ricordato che sono complessivamente 688 i Comuni che hanno risposto alla richiesta, volontaria, di monitoraggio di moschee, centri culturali islamici e scuole coraniche effettuata da Regione Lombardia e che circa il 10% ha segnalato possibili criticità. (Lnews)

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s