Sesto / Il Geas basket cala il settebello in A2

Corre veloce il treno “Freccia rossonera” del Geas basket femminile di Sesto San Giovanni, che completa con Selargius (79-52) il settebello di vittorie d’inizio stagione nel campionato di A2, ottenute con uno scarto medio di 20 punti. Anche stavolta le imbattute sestesi hanno fatto il vuoto nella prima metà di gara e amministrato nella seconda, ma a differenza di qualche precedente occasione non c’è stato un vero riavvicinamento da parte delle avversarie.

Le folate realizzative di Galbiati (23 punti), gli assist di Arturi, lo strapotere in area di Ercoli (12 punti e 13 rimbalzi), la crescente intraprendenza delle giovanissime Decortes, Panzera, Grassia, Pusca (tutte dai 13 minuti di utilizzo in su) hanno divertito il pubblico presente nell’anticipo pomeridiano del PalaNat. In tribuna anche due politici del territorio, Filippo Penati e Maria Teresa Baldini, quest’ultima ex campione d’Europa con il Geas, che hanno voluto confermare la loro vicinanza alla società in un periodo d’intensa ricerca di sostegni per il futuro (ufficializzata nei giorni scorsi la sinergia con GBC Elettronica).

A questo link il tabellino completo della partita: http://www.legabasketfemminile.it/CompetitionContent?ID=TAB&IdGara=16772

COACH ZANOTTI –Una buona partita, magari un po’ a sprazzi ma non mi posso certo lamentare. L’obiettivo per il futuro è essere ancora più continue, perché c’è sempre questo nostro calo nel terzo quarto, ma quando si ha un vantaggio di 25 punti è anche normale. Selargius senza dubbio ha pagato le assenze di Ljubenovic e Brusa; di nostro abbiamo messo una prestazione di qualità che ci ha consentito di allargare le rotazioni senza chiedere gli straordinari al quintetto. Avanti così: ora abbiamo Bolzano che può sembrare facile sulla carta ma è insidiosa per l’imprevedibilità di quella squadra, che stasera (sabato, ndr) ha vinto con il Cus Cagliari. Per chiudere, ci terrei a ringraziare il nostro sponsor Isokinetic, che cura per noi la riabilitazione ortopedica“.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s