Di Stefano (Forza Italia): “Ordinanza anti accattonaggio è inutile: stop all’immigrazione incontrollata”

Da Roberto Di Stefano, consigliere di Forza Italia e vice presidente del Consiglio comunale di Sesto San Giovanni, riceviamo e pubblichiamo:

Il Sindaco ha comunicato l’emissione di una ordinanza anti-accattonaggio, con multe da 25 a 500 euro. «Il fenomeno che stiamo registrando in queste settimane – ha commentato il Sindaco Monica Chittò – non è spontaneo, ma risulta evidentemente organizzato e pianificato, credo sia necessario intervenire con decisione. Mi chiedo, infatti, quanti dei soldi raccolti finiscano effettivamente nelle tasche dei ragazzi che stanno sulla strada e quanti, invece, nelle tasche di chi li organizza e li sfrutta».

Il primo commento arriva da Roberto Di Stefano, vice presidente del consiglio comunale: «Ottimo, se non fosse del tutto inutile. Tralasciando il fatto che l’accattonaggio non è più reato da 17 anni, vorremmo capire “chi verrà multato”. Chi sta accattonando? Ovviamente, salvo qualche rarissimo caso, risulterà nullatenente, senza fissa dimora e dato che per il 90% sono stranieri risulterà anche clandestino».

Il risultato sarà dei più deludenti, in termini di sanzioni pecuniarie. E nemmeno servirà a combattere il fenomeno: non si può di sanzionare un comportamento che non va contro nessuna legge. Otterremo solo che il sanzionato si sposterà di qualche metro. Passiamo al tema controllo: chi accattona è quasi sempre straniero o rom. Un caso per tutti la famiglia al completo, bimbe incluse, che ormai staziona da anni davanti ad un supermercato di Sesto. Le bimbe chiedono l’elemosina ai clienti del supermercato. Da anni, non da giorni. Un caso noto ma mai controllato da nessuno, nonostante qui si configuri il reato di sfruttamento di minore. Ed è solo uno dei tanti, fino ad oggi ignorati e tollerati. Adesso che i Cittadini sono esasperati compare l’ordinanza.

Indubbiamente, negli ultimi tempi, la presenza di chi chiede l’elemosina è aumentata, di pari passo con l’immigrazione incontrollata ma una sanzione non è certo il modo di arginare lo sfruttamento che spesso si cela dietro a queste presenze.

Si intervenga smantellando le reti dello sfruttamento, non sanzionando lo sfruttato. Questo è il compito delle Forze dell’Ordine e non serve una ordinanza del Sindaco.

«Come al solito – conclude Di Stefano – siamo al proclama pre-elezioni : ricordo che è il PD ad insistere sull’accoglienza indiscriminata che finisce con il fornire manodopera al crimine. Date più poteri e più mezzi a Polizia e Carabinieri, solo così potremo risolvere il problema. Questo è solo fumo negli occhi»“.

  • Roberto Di Stefano
  • vicepresidente vicario del Consiglio Comunale Sesto San Giovanni
  • consigliere Forza Italia

One response to “Di Stefano (Forza Italia): “Ordinanza anti accattonaggio è inutile: stop all’immigrazione incontrollata”

  1. Pingback: Il Pd di Sesto: “Siamo per un’accoglienza ordinata dei migranti” | Corriere di Sesto·

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s