Sesto / Centro diurno disabili comunale, la Uil: “I lavoratori non hanno ancora deciso se accettare il passaggio a Ipis Cinisello”

Da Marisa Pasina Uil fpl Milano e Lombardia SestoSan Giovanni, riceviamo e pubblichiamo:

Ho letto sulla vostra edizione del giorno 28 ottobre un articolo che afferma che i lavoratori dei CDD sarebbero “finalmente” d’accordo con la proposta annunciata dal Sindaco il giorno precedente della volontà di affidare il servizio ad IPIS.

Per onor di verità vorrei specificare che non è ancora stata fatta alcuna assemblea dei lavoratori per sentire la loro opinione in merito anche perché, al momento, non abbiamo alcuna proposta dettagliata, al di là dell’importante dichiarazione del sindaco di voler mantenere le tutele per il personale così come siglato nel protocollo con le OO.SS., di come tale servizio dovrebbe essere affidato.

Sinceramente come rappresentante sindacale non mi sento prima di aver fatto un incontro di esprimermi a nome loro, né di intervenire su una libera espressione politica o di cittadini che non penso debbano avvisare i lavoratori prima di esprimere il proprio pensiero.

Resto a quanto espresso, dopo averlo concordato con tutti i presenti, a quanto è stato inviato a Prefettura, Comune e Commissione scioperi inerente alla prosecuzione della sospensione dello stato di agitazione che non è stato revocato, come sarebbe stato d’obbligo se tutti i nodi fossero già sciolti.

Siamo in attesa di vedere i prossimi sviluppi che anche noi ci auguriamo seguano quanto prospettato ma che, al momento, non possiamo che sperare si realizzino.

Il primo Step appartiene alla risposta riguardo la possibilità di riassorbimento all’interno del Comune di tutti i 17 lavoratori impegnati nei CDD prima, ovviamente, delle elezioni, il secondo la promessa comunicazione preventiva della convenzione che dovrà essere presentata e approvata (ovviamente per la parte attinente il personale), il terzo l’approvazione del C.C. Tutto ciò è una diretta traduzione pratica della volontà positiva riscontrata nel Sindaco.

Il passaggio successivo sarà la conseguente approvazione da parte dei quattro Comuni aderenti all’Azienda speciale consortile IPIS.

Per questo, ancora, non è stato possibile avere una dichiarazione chiara di assenso o meno da parte dei lavoratori a quanto ci è stato prospettato, ma che va ancora perfezionato e definito. Siamo all’inizio di un percorso che, per quanto riguarda il Comune di Sesto San Giovanni, come anticipato ci, dovrebbe concretizzarsi entro dicembre ed entro gennaio da parte degli altri soggetti interessati.

Diciamo che al momento potremmo essere moderatamente ottimisti perché, finalmente, da luglio, c’è una proposta, ma, prima di pronunciarsi, c’è bisogno, come dichiarato anche nell’incontro con il sindaco, di qualche certezza in più che al momento non c’è.

Per quanto ci riguarda non possiamo, comunque, che ringraziare tutti coloro che ci sono stati a fianco in questi quasi due anni e che continuano ad interessarsi del problema CDD“.

  • Marisa Pasina
  • Uil fpl Milano e Lombardia
  • Sesto San Giovanni

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s