Cinisello / Scuola di arabo per bambini e ragazzi alla Lincoln

Una scuola di arabo per bambini e ragazzi nella scuola Lincoln di Cinisello Balsamo. Ad organizzarla è l’associazione islamica di Cinisello “Pace per lo sviluppo umano”, nell’ambito di un Protocollo d’intesa che si inserisce in un accordo più ampio per l’utilizzo degli spazi scolastici sottoscritto dagli Istituti scolastici e l’Amministrazione Comunale, la quale valuta l’iniziativa come un’importante opportunità di collaborazione sul piano dell’integrazione, dell’intercultura e dell’internazionalizzazione.

Si tratta di una scuola “informale”, sia perché i corsi sono liberi – cioè non connessi a un programma d’istruzione istituzionale e non finalizzati alla certificazione – sia perché i corsi sono tenuti da insegnanti volontari. Si svolgerà la domenica mattina dalle ore 9 alle ore 12.30, ed è destinata non solo agli allievi dell’Istituto ma aperta anche ai bambini e ragazzi di altre scuole del territorio.
Un’esperienza che è già stata sperimentata lo scorso anno nelle scuole statali di Sesto San Giovanni.

L’apprendimento dell’arabo standard rappresenta per i figli dei migranti che nascono o crescono all’estero un processo di alfabetizzazione secondaria, in quanto l’arabo parlato che essi apprendono in famiglia è una variante dialettale, diversa da Paese a Paese, spesso molto distante dall’arabo scritto e ufficiale – ha spiegato l’assessore alle Politiche Educative Letizia Villa – . L’apprendimento dell’arabo per questi bambini è pertanto un aspetto rilevante della loro scolarizzazione, che può non solo favorire la costruzione della loro identità “mista” ma anche il successo scolastico nella scuola italiana e pertanto la loro integrazione”.

Ai docenti interessati viene offerto anche un corso gratuito di arabo. Oltre alla scuola della domenica mattina, l’Associazione organizzerà, in presenza di un numero sufficiente di iscrizioni, corsi di arabo infrasettimanali, in orario pomeridiano e serale, per bambini e adulti: un’opportunità per imparare a conoscere una delle lingue extraeuropee più parlate al mondo, con docenti madrelingua, che vivono tra noi.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s