Sesto / Il confronto Penati – Oldrini – Chittò: ecco come è andata e guarda le foto

This slideshow requires JavaScript.

Una serata a metà tra l’amarcord e il futuro con tre sindaci di Sesto San Giovanni a confronto, per la prima volta, sul difficile mestiere del primo cittadino. Filippo Penati, fresco di reintegro nel Pd (relativo all’anno 2011), ex sindaco che ha dispensato consigli al sindaco Monica Chittò, il suo successore Giorgio Oldrini, anche lui ex sindaco, e per l’appunto l’attuale primo cittadino per una serata sulla legge Bassanini (quella per l’elezione diretta dei sindaci), organizzata dai Giovani Sestesi. A introdurre Paolo Vino, segretario politico e a moderare il giornalista Franco Pontoriero.

Tra il pubblico molti esponenti politici (soprattutto del Pd) e anche qualche faccia nota come gli imprenditori Piero di Caterina e Luca Pasini.

Accanto all’analisi dei pro e dei contro dell’elezione diretta, nella serata sono emerse le tante difficoltà che hanno dovuto affrontare i sindaci ma anche le idee, comprese quelle che non sono state attuate. Penati ha rimpianto di non aver fatto l’isola pedonale in centro, Oldrini del mancato arrivo di Sky che ha preferito Santa Giulia. Sulle ex Falck Filippo Penati ha ammonito a fare attenzione “perché gli immobili della città costruita hanno perso già il 30% del loro valore negli anni e vi è molto invenduto. Immettere altri appartamenti in vendita nel mercato immobiliare significherebbe mettere in difficoltà le famiglie”. L’ex primo cittadino ha anche ricordato che quest’anno cade il decimo anniversario della morte di monsignor Olgiati,

Oldrini ha ricordato come la bonifica delle aree dismesse sia stato un intervento ecologico tra i più grandi d’Italia, nonché i continui tagli ai comuni dal Governo centrale: ciò nonostante Sesto ha mantenuto tutti i servizi pubblici e la città della Salute rappresenterà una grande opportunità.

Il sindaco Monica Chittò ha ricordato come coi  7 sindaci del Nord Milano si sta pensando ad un nuovo patto di sviluppo, ai programmi realizzati dall’amministrazione comunale uscente e al grande sviluppo che porterà la Città della Salute con il recupero delle aree ex Falck.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s