Il Movimento 5 Stelle di Sesto: “La sostituzione della Aiosa nelle commissioni fatta senza nemmeno interpellarci”

Dal Movimento 5 Stelle di Sesto San Giovanni riceviamo e pubblichiamo:

Quando la Consigliera Aiosa si è dimessa da consigliere ha lasciato vacanti anche i posti, a nomina della minoranza, che ricopriva in diverse commissioni.

La Consigliera Aiosa rappresentava infatti tutta la minoranza nelle seguenti commissioni:

  • Consulta cittadina per l’infanzia
  • Consulta consultiva assegnazione alloggi
  • Tavolo di lavoro per il commercio di vicinato e le attività artigianali
  • Organo di controllo in Pro Loco

In occasione delle nomine fatte nel 2012, ad inizio consigliatura, la minoranza aveva apertamente discusso collegialmente quelle nomine e, seppur avessimo posizioni diverse, alla fine decidemmo di convergere con i nostri voti per la Consigliera Aiosa, ritenendola persona trasparente e indipendente, e quindi capace di portare avanti le posizioni di tutta la minoranza. Non era stata, dunque, una nomina politica, ma una nomina che le riconosceva capacità e competenze; cosa che ha poi saputo dimostrare negli anni successivi.

Dimessasi la Consigliera Aiosa, a Luglio di quest’anno ci siamo quindi trovati nella condizione di dover decidere chi nominare in sua sostituzione. Noi del MoVimento 5 Stelle Sesto San GioVanni avevamo chiesto alle altre forze politiche di opposizione di trovarci e di discuterne dopo la pausa estiva.

Ora, senza che mai venisse fatto tale incontro, al rientro a Settembre ci è stato comunicato che la lista Civica Sesto nel Cuore aveva già incontrato altri consiglieri della minoranza e che avevano deciso di comunicare all’Ufficio di Presidenza i sostituti della Consigliera Aiosa, senza quindi coinvolgere noi del Movimento 5 Stelle Sesto San GioVanni.

Prendiamo quindi atto che coloro che dicono di operare per il bene della Città, in completa trasparenza, in realtà non lo fanno ed fatto applicano di volta in volta il metodo a loro piacimento.

Chiedono giustamente all’Amministrazione di operare con trasparenza, ma poi sono i primi a non farlo”.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s