Il fine settimana di cronaca: anziana reagisce e fa catturare lo scippatore; in manette marocchino con due nomi falsi; cambia cognome in Romania, scoperto e arrestato

Fine settimana ricco di cronaca nel Nord Milano. Ecco un riassunto di quello che è accaduto.

SCIPPA ANZIANA CHE SI RIBELLA E LO FA ARRESTARE- Nella serata di venerdì i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Sesto San Giovanni hanno tratto in arresto un cittadino tunisino 40enne, con numerosi precedenti, autore dello scippo ai danni di una 78enne in viale Matteotti a Sesto San Giovanni. L’uomo ha pedinato l’anziana, che stava rincasando, fin dentro l’androne condominiale strappandole la collana d’oro. La donna però non si è fatta cogliere di sorpresa ed ha afferrato il ladro sbilanciandolo al punto da farlo cadere facendogli perdere quanto appena sottratto. Alcuni passanti hanno dato l’allarme al 112 consentendo ai militari, subito intervenuti, di bloccare il malfattore. Indagini sono in corso, da parte dei Carabinieri, per valutare la posizione della persona arrestata in analoghi episodi accaduti in zona recentemente.     

RICERCATO PER RAPINE E FURTO A GENOVA, SCOPERTO A CINISELLO DALLA POLIZIA GRAZIE AL NOME ‘SBAGLIATO’ – E’ stato fermato ad un posto di controllo degli agenti del commissariato della Polizia di Stato di Cinisello Balsamo, un uomo di 47 anni, origine marocchina, che era uno dei passeggeri di una Citroen Picasso in via Gozzano. Molto riluttante a fornire le generalità, ha dato un primo nome che risultava ‘pulito’, ma ha insospettito gli agenti. I poliziotti hanno finto di non capire e lui ha dato un secondo nome, sbagliandolo. A quel punto lo hanno portato in commissariato e preso le impronte digitali. Ed è saltato fuori che con le vere generalità lo straniero doveva ancora scontare due ordini di carcerazione emessi dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Milano, il primo per una carcerazione di un anno 10 mesi e 26 giorni, il secondo per una carcerazione di 5 mesi e 28 giorni per rapine e furti avvenuti a Genova. E’ stato arrestato e portato in carcere a Monza.

TORNA DALLA ROMANIA CON NOME FALSO, SCOPERTO DAI CARABINIERI- E’ tornato dalla Romania con un nome falso per sfuggire ad una condanna ad un anno e 6 mesi per truffa, un uomo di origine romena, 31 anni, ma è stato fermato a Cinisello Balsamo, durante un controllo, dai carabinieri del comando di compagnia di Sesto San Giovanni. Non convinti della nuova identità i militari hanno verificato comparando le impronte: ed è saltata fuori la condanna. Lo straniero è stato arrestato. 

© Riproduzione permessa solo citando espressamente la fonte Corriere di Sesto

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s