Il fine settimana di cronaca: ubriaco molestia coppia fin dentro il commissariato; devastano bar per rubare un po’ di caffé

Fine settimana ricco di cronaca nel Nord Milano. Ecco un riassunto di quello che è accaduto.

DEVASTANO BAR A SESTO PER RUBARE CAFFE’, 4 ARRESTATI DAI CARABINIERI – Non sfuggono ai carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Sesto San Giovanni 4 ladri romeni, di età compresa tra i 30 ed i 35 anni, dei quali due già noti per reati contro il patrimonio. Nelle prime ore della domenica, un passante li ha visti mentre si allontanavano, dopo aver divelto con un paranchino la saracinesca di un bar e saccheggiato la cassa, in via Monte Grappa. La chiamata al 112 ha subito fatto convergere le pattuglie nell’area e i malfattori sono stati bloccati a Bresso, a bordo di un’Audi A3 non appartenente a nessuno dei fuggitivi. I Carabinieri hanno recuperato la refurtiva – poche decine di euro, alcuni blocchetti di “gratta e vinci” e 2 confezioni di caffè – e tratto in arresto i ladri. Nel momento in cui sono scattate le manette, la proprietaria dell’esercizio era ancora ignara dell’evento. Sono in corso le verifiche per determinare la provenienza dell’auto.

MOLESTIA COPPIA FIN DENTRO AL COMMISSARIATO, ARRESTATO – Un uomo di 36 anni, di origine africana venerdì sera è stato arrestato nel commissariato della Polizia di Stato di Sesto San Giovanni. Lo straniero, in Italia irregolarmente, era entrato in un bar di viale Marelli intorno alle 9 della sera, stringendo una bottiglia di liquore. Era completamente fuori di sé e se l’è presa con il gestore del bar e con una coppia, entrambi 28enni, lei italiana e lui giordano. E’ stato proprio quest’ultimo a bloccare l’uomo e a farlo uscire dal bar insieme ad un altro cliente. Poi la coppia è andata nel vicino commissariato, e lo straniero li ha seguiti, dando in escandescenze, tirando calci e pugni ai poliziotti che cercavano di tranquillizzarlo. Uno degli agenti ha dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso in seguito ad un calcio. L’uomo è stato fermato con le accuse di resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Agli agenti ha urlato che l’attentato accaduto a Nizza era giusto.

© Riproduzione permessa solo citando espressamente la fonte Corriere di Sesto

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s