Cinisello / Partner del Museo di fotografia sarà la Triennale di Milano, progetti salvi

Con 14 voti a favore, 5 astensioni e 2 voti contrari, è stato approvato ieri dal Consiglio Comunale il nuovo statuto della Fondazione Museo di Fotografia Contemporanea, propedeutico all’ingresso di Triennale di Milano quale nuovo partner, oltre alla partecipazione dei due soci fondatori Comune di Cinisello e Città Metropolitana di Milano.

Diventa ufficiale, dunque, la partnership che consentirà il rilancio del Museo, unico in Italia dedicato alla fotografia, nato nel 2004 e ospitato in Villa Ghirlanda a Cinisello Balsamo.

Il Piano di rilancio prevede uno sviluppo su due sedi: la sede milanese di Triennale, che rappresenterà una importante vetrina per mostre in grado di richiamare un pubblico più ampio; la sede istituzionale cinisellese, che continuerà a conservare e valorizzare l’importante archivio fotografico (circa 2 milioni di pezzi) e librario, ma che manterrà anche le attività educative rivolte alle scuole e alle famiglie, mostre permanenti tratte dalle collezioni interne e promuoverà esperienze di arte pubblica. Un progetto che vede, per la prima volta, dopo molti anni, impegnati anche Regione Lombardia, ente proprietario di numerosi fondi fotografici depositati presso il Museo, e il Ministero dei Beni Culturali, che ha puntato molto sulla messa in rete del Mufoco con le altre istituzioni culturali milanesi.

“Siamo soddisfatti del risultato raggiunto, frutto anche di un importante lavoro che in questi tre anni ci ha permesso di coinvolgere le altre istituzioni  – dichiara il sindaco Siria Trezzi – Da questo momento possiamo lavorare concretamente per dare una prospettiva ai lavoratori e riprendere nei prossimi mesi le attività del Museo.”.

L’impegno economico previsto per il 2016 è complessivamente di 600 mila euro con i finanziamenti così ripartiti: 200 mila euro dal Comune di Cinisello Balsamo, 200 mila euro dal Ministero dei Beni Culturali, 100 mila euro da La Triennale, 50 mila dalla Città Metropolitana e 50 mila euro dalla Regione Lombardia. Regione e Ministero erogheranno il loro contributo tramite La Triennale di Milano. Già lo scorso anno, il Mibact, attraversi la società Arcus, aveva erogato 200.000 euro al Mufoco, finalizzati però all’organizzazione di due mostre a Milano durante il periodo di Expo. Questa volta il sostegno è svincolato e rivolto proprio alle attività di gestione del Museo.

 L’ingresso di Triennale non rappresenta solo l’arrivo di un nuovo soggetto finanziatore. Triennale parteciperà infatti attivamente al progetto di rilancio, assumendo la direzione generale del Museo e mettendo in campo il proprio know how e il proprio network di relazioni” aggiunge l’assessore alle Politiche Culturali, Andrea Catania. “Ricordo che già in questi mesi, il Museo è stato unica sede esterna al comune di Milano, insieme a Villa Reale di Monza, ad ospitare una delle mostre della XXI Triennale del Design”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s