Sesto / Un presidio per la sicurezza: cittadini al Rondò per chiedere maggiore tutela. E la politica che risponde?

La vicenda dell’egiziano di 37 anni, residente a Corsico, che ha trasformato via Marconi in una succursale delle autodemolizioni è solo l’ultimo di una lunga serie di episodi che rendono difficile la convivenza e triste la vita delle persone. Sono così numerosi, a Sesto San Giovanni che a volte ci si fa prendere dallo sconforto, forse dimenticando quanti si danno da fare nel sociale.

Lungo è l’elenco dei continui danneggiamenti di arredi, panchine nei parchi, le spaccate sulle vetture in sosta, spazi di ritrovo resi troppo spesso inservibili. Una serie di episodi che contribuiscono a esasperare i cittadini, nonostante le forze dell’ordine cerchino di fare il possibile.  C’è una soluzione? Sembra davvero difficile rispondere, di questi tempi, soprattutto da parte della politica.

La riunione al Rondò del 27 giugno, organizzata da un gruppo di residenti, quella in piazza Trento e Trieste organizzata da altri, la raccolta di firme  e le proposte della lista civica Sesto nel Cuore sono tutti segnali che i cittadini stanno mandando all’amministrazione comunale. Il primo passo per affrontare un problema è prenderne atto. Ma a pochi mesi dalle elezioni, questo coraggio da parte della maggioranza che governa Sesto, purtroppo non c’è. Minimizzare, spiegare che sono cose che potrebbero capitare ovunque e non sono legate a Sesto, sono risposte da parte della politica, che non fanno altro che irritare i cittadini. Per quale motivo i residenti dovrebbero votare politici che non hanno soluzioni? E forse poche proposte?

Solo se ci saranno risposte convincenti a questa domanda, da parte degli amministratori o aspiranti tali, ci saranno elezioni per cui varrà la pena andare alle urne e portare alle urne non chi è già convinto e non cambia mai idea, ma chi è pieno di dubbi e vorrebbe vivere in una città con una buona qualità della vita.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s