Campari vende Casoni liquori a imprenditori di Modena per 2,3 milioni di euro

Campari la multinazionale delle bevande alcooliche con sede a Sesto San Giovanni annuncia di aver siglato un accordo per la vendita di business non strategico facente capo a Casoni Fabbricazione Liquori S.p.A., società italiana interamente controllata da Fratelli Averna S.p.A.

Casoni Fabbricazione Liquori S.p.A., operante nella produzione di prodotti alcolici a marchio privato e in attività di imbottigliamento per conto terzi, era entrata a far parte del Gruppo Campari in giugno 2014 nell’ambito dell’acquisizione del Gruppo Averna, proprietario, in particolare, dei brand Amaro Averna e Braulio. In seguito all’acquisizione il Gruppo ha avviato un processo di riorganizzazione delle attività del Gruppo Averna che ha riguardato, da un lato, la ricerca di efficienze tramite il trasferimento di attività produttive e distributive dei brand strategici in capo al Gruppo Campari e, dall’altro l’ottimizzazione del portafoglio acquisito tramite la cessione del brand non core Limoncetta, finalizzata in gennaio 2015. Con la cessione di Casoni Fabbricazione Liquori S.p.A., il Gruppo prosegue la propria attività di razionalizzazione delle attività non core e a basso margine, in linea con la strategia annunciata al momento dell’acquisizione. Il business, che sarà ceduto a una cordata di imprenditori locali, consiste principalmente in stabilimenti produttivi situati a Modena, in Italia, e a Pribenìk, in Slovacchia. Il valore dell’operazione è complessivamente pari a 5,3 milioni di euro e include una posizione finanziaria netta pari a circa 2,3 milioni. Il closing dell’operazione è previsto entro il 31 marzo 2016.

Questa operazione conferma la strategia del Gruppo Campari di rafforzare ulteriormente il proprio focus sul portafoglio spirit di rilevanza strategica e a elevato margine. Oltre alla cessione di Limoncetta, avvenuta in Italia in gennaio 2015 (corrispettivo pari a 7 milioni di euro), si segnalano la vendita della marca Punch Barbieri in Italia in febbraio 2013 (corrispettivo pari a 4,5 milioni di euro), la vendita della divisione Federated Pharmaceutical in Giamaica in marzo 2015 (corrispettivo pari a 13 milioni), la cessione della società vinicola Enrico Serafino S.r.l. in Italia in giugno 2015 (corrispettivo pari a 6,1 milioni), la vendita della divisione Agri-Chemicals di J. Wray & Nephew Limited in Giamaica in luglio 2015 (corrispettivo pari a 7,3 milioni). Infine, nel corso del primo trimestre 2015, Gruppo Campari ha perfezionato l’uscita dalle attività non-core di distribuzione per conto terzi di prodotti di largo consumo in Giamaica (general merchandise).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s