Sesto / Kevin, nuove accuse. Il difensore: “Testimonianze diverse”. La madre: “Infamano un innocente”

Arrivano accuse pesanti per Kevin P., il 18enne di Sesto San Giovanni accusato di tentato omicidio dopo l’assalto in un bar di Roma dei tifosi milanisti la notte della finale di Coppa Italia. Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Giorno, Alessandro Palmieri, il quarantenne finito all’ospedale insieme all’attore juventino Gianluca Macrì Messineo, avrebbe riconosciuto il suo aggressore proprio in Kevin, da un album di 60 fotografie. Il 18enne resta in carcere a Regina Coeli. L’avvocato della difesa Jacopo Cappetta ha affermato che ci sarebbe anche una terza testimonianza, quella del barista, che disegna un profilo completamente diverso a quello di Kevin: l’aggressore sarebbe uno solo, alto 1,85 metri, con gli occhi chiari e i capelli biondi. “Stanno infamando un ragazzo innocente”, ha scritto su Facebook la madre di Kevin, Gisella, che la settimana scorsa ha ricevuto anche la visita del sindaco Monica Chittò. 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s