Il 29 novembre colletta alimentare davanti ai supermercati di Sesto e della Lombardia

Sabato 29 novembre più di 30mila volontari del Banco Alimentare della Lombardia, in oltre 1.800 supermercati, (tra cui sono centinaia i volontari di Sesto San Giovanni) inviteranno a donare alimenti a lunga conservazione che verranno distribuiti a oltre 1.300 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc.) che aiutano oltre 230mila persone povere.

L’Associazione Banco Alimentare della Lombardia “Danilo Fossati” Onlus ha sede a Muggiò (MB) e fa parte della Rete Banco Alimentare che opera attraverso 21 Organizzazioni sul territorio nazionale, guidate e coordinate dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus. Grazie alla sua opera il raccolto della Colletta del 29 novembre perverrà alle strutture caritative lombarde che aiutano persone in stato di bisogno.

L’attività dell’Associazione è sostenuta da oltre 600 volontari che liberamente offrono il loro tempo nei diversi compiti che la gestione richiede, dalla movimentazione dei prodotti, alla gestione amministrativa, al rapporto con le strutture caritative convenzionate, al contatto con i Responsabili delle aziende agro-industriali e di distribuzione.

L’Associazione Banco Alimentare della Lombardia “Danilo Fossati” Onlus nel 2013 ha assistito 1322 Strutture Caritative convenzionate aiutando 236mila indigenti con la distribuzione di 14.308 tonnellate di prodotti. Particolare attenzione è dedicata negli ultimi anni allo sviluppo degli approvvigionamenti attraverso il programma Siticibo con lo scopo di recuperare cibo cotto non servito e fresco dalla Ristorazione Collettiva e dalla Grande Distribuzione Organizzata. E’ attivo da tempo nelle provincie di Como, Varese, Monza Brianza, Pavia e nella città di Milano, e nel 2013 ha iniziato l’attività anche nella città di Brescia. Nel 2013 Siticibo in Lombardia ha recuperato 1.033 tonnellate di alimenti. Sempre nel 2013 sono stati recuperati attraverso il progetto Ortomercato oltre 550 tonnellate tra frutta e verdura fresca altrimenti destinata alla discarica.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s