Aree Falck, lite Risanamento-Bizzi / Il Pdl: “Comunque vada a rimetterci sara’ Sesto perché si allungheranno i tempi di recupero degli spazi ex industriali”

Da Antonio Lamiranda, capogruppo Pdl al consiglio comunale di Sesto San Giovanni, riceviamo e pubblichiamo:

Apprendiamo dalla stampa della domandata di risoluzione per “dolo” da parte della società Sesto Immobiliare (gruppo Bizzi) dell’atto di compravendita con Cascina Rubina (gruppo Zunino) delle aree ex Falck

Sommessamente ricordiamo che nel settembre 2011 allorquando era ancora in corso l’indagine monzese sull’aumento di volumetrie delle aree in questione frutto di presunte tangenti, durante la seduta di consiglio comunale ponemmo questo problema e la possibilità che, un giorno, il gruppo Bizzi potesse procedere all’annullamento dell’atto di acquisto per effetto delle pronunce di condanna del Tribunale di Monza.

Bene quelle prime condanne sono arrivate (per tutti l’assessore Di Leva ha patteggiato anche in relazione alle somme ricevute per l’aumento volumetrico delle aree ex Falck) ed ora, in piena crisi di mercato ed economica, il gruppo Bizzi fa leva su questa circostanza, unitamente a quelle della enorme differenza dei costi di bonifica tra quelli preventivati e quelli effettivi (altra anomalia evidenziata dai consiglieri comunale del PdL sempre nel settembre 2011 come una possibile mina nelle certezze che allora aveva l’ex sindaco Oldrini), per risolvere il contratto di acquisto.

Quale che sia l’esito dell’ arbitrato esso avrà comunque ripercussioni sul concordato approvato dal Tribunale di Milano a seguito dell’istanza fallimentare, presentata dalla Procura di Milano, per il gruppo Zunino (in relazione alle indagini sviluppate sull’area di Santa Giulia). Questo comporterà o la revoca del concordato e quindi l’automatico fallimento del gruppo Zunino con possibilità, a questo punto, per i curatori fallimentari di revocare il contratto di vendita delle aree ex Falck a Bizzi e parcellizzare l’area in lotti di vendita singola più appetibili per il mercato immobiliare, o la ristrutturazione al ribasso delle somme da restituire alle Banche creditrici del gruppo Zunino.

Comunque vada ci rimetterà, come sempre la città di Sesto, che ancora una volta vede dilatare a dismisura i tempi per la realizzazione di qualsiasi intervento di riqualificazione delle ex aree Falck“.

PdL Sesto San Giovanni Consiglio Comunale –
capogruppo Antonio Lamiranda

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s