Il Geas basket donne rinuncia all’A1. Budget ridotto e nessun aiuto da Sesto…

Dal Geas Basket di Sesto San Giovanni riceviamo e pubblichiamo:

Il Presidente Mario Mazzoleni, il Vice Presidente Mauro Giorgi, con rammarico comunicano che la prossima stagione 2012-13 non vedrà GEAS Basket partecipare al campionato nazionale A1 femminile. La decisione è maturata in questi giorni, dopo la iscrizione al campionato di diritto, nei termini previsti.

Nel passato periodo il presidente Mazzoleni aveva più volte espresso il malessere dato dalla mancanza di un sostegno di sponsor, territorio, istituzioni, segnalando che la società GEAS Basket avrebbe affrontato il futuro con crescenti difficoltà e con incertezza sulla copertura finanziaria.

In uno scenario difficile, per la crisi delle industrie e per lo scarso appeal del basket femminile, la dirigenza del GEAS aveva deciso di iscriversi al massimo campionato (avendone il diritto) con un piano di riduzione del budget estremo (tra serie A1 e giovanili almeno due terzi meno dell’anno precedente) e decidendo di lanciare in prima squadra i propri giovani talenti. Questo per necessità ma anche per la convinzione che solo dalle risorse del giovanile fosse possibile ripartire in modo sostenibile. Su questo scenario aveva trovato l’adesione dello staff tecnico e delle giocatrici di formazione, e l’accordo con alcuni sponsor che avrebbero accompagnato l’anno prossimo la società, nel settore giovanile e con la prima squadra.

Purtroppo sono venuti meno i supporti di sponsor vitali per realizzare tale progetto. Questo fatto, ad iscrizione già avvenuta, e la oggettiva difficoltà di recuperare in tempi brevissimi certezze alternativa sui fondi hanno minato il progetto e hanno convinto la dirigenza della società a non aggiungere rischi a quelli già presenti.

In considerazione che il settore giovanile e il nome GEAS siano i valori da preservare, data la mancanza di sponsor in misura sufficiente a proseguire su tutti i fronti, GEAS Basket sceglie di utilizzare quanto raccolto per sostenere il proprio settore giovanile, rinunciando alla partecipazione al massimo campionato, accettando le conseguenze di tale decisione a norma di regolamento.

La decisione è dolorosa ma necessaria e sensata e non rende merito, a nostro avviso, al frenetico lavoro di questo ultimo mese, per garantire la qualità e il programma che il nome GEAS merita.

La società coglie anche l’occasione per ringraziare in questa sede il gruppo Bracco, alla fine del ciclo di sponsorizzazione, che in questi anni ha creduto nel lavoro del GEAS e ha sostenuto la crescita di un vivaio giovanile tra i migliori in Italia degli ultimi anni: un grazie di cuore a Diana Bracco e alla sua società”.
Mario Mazzoleni e Mauro Giorgi

LE REAZIONI

  • Dalla Pro Sesto calcio riceviamo e pubblichiamo:

Tristezza e preoccupazione, sono questi i sentimenti che provo nell’apprendere che il Geas Basket non parteciperà al massimo campionato italiano di pallacanestro femminile’. Lo afferma Salvo Zangari, presidente della Pro Sesto Calcio, commentando la notizia della decisione del Geas di non prendere parte al torneo di A1 della prossima stagione. ‘Tristezza – prosegue Zangari – motivata dal fatto che una società così gloriosa, la squadra della mitica Mabel Bocchi, che ha scritto la storia nazionale e internazionale di questo sport, nonostante gli sforzi di tutte le sue componenti, non abbia trovato le risorse, anche minime, per essere ai nastri di partenza del campionato di A1. Preoccupazione – aggiunge il presidente della Pro Sesto – dettata dal mio ruolo di dirigente sportivo che, proprio come i colleghi del Geas, si sta impegnando per tenere vivo un simbolo di una città che merita di essere rappresentata anche attraverso lo sport, ma che deve fare i conti con una crisi che inevitabilmente coinvolge il nostro settore’.

‘Al presidente della Polisportiva Geas, Giorgio Oldrini, e a quello della sezione Basket, Mario Mazzoleni – conclude Zangari – oltre ad augurare un sincero in bocca al lupo per il futuro, confermo la disponibilità della Pro Sesto Calcio per qualsiasi forma di collaborazione sportiva mirata a tenere alto il nome di Sesto”

  • Dall’amministrazione comunale di Sesto riceviamo e pubblichiamo:

“In merito alla decisione del Geas Basket di non iscrivere la squadra femminile al Campionato nazionale A1 femminile, l’assessore allo Sport del Comune di Sesto Felice Cagliani ha dichiarato:

E’ una decisione che rispettiamo ma che ci lascia amareggiati. Il Geas basket fa parte della storia sportiva più gloriosa di Sesto e la sua rinuncia al campionato nazionale è una perdita per tutto lo sport italiano, nonché il simbolo di una difficoltà economica che sta colpendo tutto il movimento sportivo nazionale e cittadino. Come Amministrazione comunale, nelle scorse settimane abbiamo fatto tutto quanto era nelle nostre possibilità per aiutare il Geas basket a proseguire la sua avventura, tanto che eravamo già pronti ad intervenire – con migliorie concordate con gli stessi vertici della società – sul palazzetto di via Falck all’interno del quale avrebbero dovuto svolgersi le partite di campionato.In ogni caso l’attività del settore giovanile, che il Geas basket ha annunciato di voler proseguire, ci vedrà sostenitori partecipi e convinti‘.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s